Bartolomeo Pietromarchi

Bartolomeo Pietromarchi

Bartolomeo Pietromarchi è critico e curatore d’arte. Dal 2002 al 2007 è stato Direttore Artistico della Fondazione Adriano Olivetti curando il progetto Trans:it. Moving Culture Through Europe. Ha curato diverse mostre istituzionali tra cui la personale di Santiago Sierra “Ponticelli” al Museo MADRE di Napoli nel 2009, la retrospettiva di Alfredo Jaar all’Hangar Bicocca e allo Spazio Oberdan di Milano 2008 (insieme a Gabi Scardi), la mostra “Antarctica” di Lucy+Jorge Orta all’Hangar Bicocca di Milano nel 2008 e presieduto premi come il Premio Italia Arte Contemporanea presso il Museo MAXXI di Roma. È autore di diverse pubblicazioni tra cui “Il luogo (non) comune. Arte, spazio pubblico ed estetica urbana in Europa”, edito da ACTAR nel 2005, “Creazione Contemporanea. Arte, società e territorio tra pubblico e privato”, edito da Luca Sossella Editore nel 2004 (con M. De Luca, F.Gennari Santori, M. Trimarchi) e “Mario Merz” edito da Igloo (Universale di Architettura, Testo&Immagine, Torino) nel 2001. E’ stato direttore artistico del MACRO di Roma e curatore del Padiglione Italia della 55/a Biennale D’Arte di Venezia e dal 2016 è Direttore del dipartimento Arte del Museo MAXXI di Roma.